The Host (film) – Recensione

Gli Young Adult che mi piacciono si contano sulle dita di una mano, e The Host è uno di questi: ovvio, quindi, che il timore di vederlo trasposto sul grande schermo mi suscitasse, oltre a un certo entusiasmo per il casting azzeccato, anche grossi timori.

I casi di libri che perdono tutta la loro magia una volta arrivati nei cinema sono tantissimi, e il fatto che The Host sia firmato Stephenie Meyer faceva temere un nuovo fenomeno ai limiti dell’isteria collettiva sul modello di Twilight.

Invece, il film esce illeso e a testa da alta da entrambi i pericoli: per ora il fanatismo di massa non sembra scalfirlo, e, nel confronto con la versione cartacea, The Host non delude affatto le aspettative dei fan.

Continua a leggere